Babà al Rum il Re della cucina partenopea, principe dei dolci napoletani,  la sua fama e la sua bontà è ormai conosciuta  in tutto mondo.

Questa è una versione (della torta babà e non dei babà mignon) abbastanza semplice da fare in casa, così da potervi cimentare con questo speciale e squisito dessert .

 

 

10311020_10203093719372107_6987363891459942280_n..................

Ingredienti

500 g di farina manitoba 
 uova 
 90 g di burro 
 20 g di lievito di birra fresco
 40 g di zucchero 
 1 pizzico di sale 

Per la bagna:
 1 l di acqua 
 500 g di zucchero 
 buccia di limone 
 150 ml di rum per dolci

 

10671417_10203093727772317_6784197086826506619_n.............

Preparazione

Iniziate preparando il lievitino.

Mescolate 30g di farina (presa dal totale della farina!) con 25ml di acqua e ed il lievito.Impastate il tutto fino ed ottenere un impasto omogeneo.Mettete in una ciotolina, coprite con la pellicola e fate riposare fino a raddoppiamento di volume. Io l’ho lasciato circa un’ora e mezza.In una ciotola mettete le uova e iniziate a lavorare, appena le uova si saranno rotte, aggiungete poco alla volta la metà della farina (che deve essere setacciata). Io l’ho aggiunta a mano a mano con un cucchiaio.Una volta incorporata aggiungete lo zucchero ed il pizzico di sale.Aggiungete il lievitino.Una volta assorbito, aggiugete la rimanente farina, poca alla volta,poi  il burro un pezzetto alla volta, aspettando che venga assorbito di volta in volta prima di aggiungerne dell’altro. Il burro deve essere morbido, ma non sciolto. Potete lasciarlo a temperatura ambiente una mezz’ora prima.

Lavorate il tutto per 15-20 minuti (questo passaggio è fondamentale!) fino a che l’impasto non inizierà a staccarsi dalle pareti e risulterà bello elastico.Coprite con un canovaccio  e lasciate lievitare fino a quando il volume non sarà triplicato. Io l’ho lasciato circa 3 ore.

Poi riprendete e rimpastate  l’impasto del baba’ e trasferitelo in uno stampo a ciambella del diametro di 28cm, imburrato, e coprite.Fate lievitare fino a che l’impasto sarà quasi arrivato ai bordi (io l’ho lasciato quasi due ore).Nel frattempo preparate la bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero e le bucce di limone.Spegnete e aggiungete il rum. Io ho usato quello nelle bottiglie grandi, da mezzo litro, per i dolci, che di solito è gia allungato, ma voi fate sempre una prova assaggio.

Cuocete il  baba’ in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30-40 minuti. Dovrà scurirsi in superficie. Io l’ho messo nella parte bassa del forno,

Mettete il baba’ ancora caldo in una ciotola abbastanza capiente e ricopritelo con la bagna. Per far assorbire meglio, potete fare dei buchi con uno spiedino. Rigiratelo nella bagna (occhio a non romperlo!) fino a che non ne avrà assorbita abbastanza. Potete poi metterlo a gocciolare su una gratella, recuperando la bagna in eccesso. Io l’ho tenuta da parte in modo da aggiungerla alle singole fette se necessario, in quanto, lasciato riposare, il baba’, tende a perdere un po’ della bagna!

Lasciate raffreddare il baba’  ben chiuso in frigo per almeno un paio d’ore.

Decorate il vostro baba’ a piacere (io ho usato crema pasticcera  e amarene!).

10675678_10203093723292205_6592273884597523851_n....................


Consiglio : 
Se volete lucidarlo, potete sciogliere un po’ di confettura di albicocca con un paio di cucchiai d’acqua e spennellarne la superficie.

 

 

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO A QUESTO CONTEST  http://www.sorrincucina.it/2014/11/04/compliblog-e-contest-la-torta-di-compleanno-la-porto-io/#comment-3753

La Torta di Compleanno la Porto Io! 2